fbpx

Germania: “Das Land altert”, il paese sta invecchiando

Germania: “Das Land altert”, il paese sta invecchiando

K metro 0 – Berlino – La percentuale di giovani nella popolazione diminuisce continuamente, stando ai nuovi dati appena pubblicati dall’Ufficio federale di statistica. Ma se l’immigrazione rimane com’è stata, nel 2070  potrebbero vivere in Germania circa 90 milioni di persone secondo le più recenti proiezioni demografiche.   A causa della forte immigrazione dall’Ucraina, la

K metro 0 – Berlino – La percentuale di giovani nella popolazione diminuisce continuamente, stando ai nuovi dati appena pubblicati dall’Ufficio federale di statistica. Ma se l’immigrazione rimane com’è stata, nel 2070  potrebbero vivere in Germania circa 90 milioni di persone secondo le più recenti proiezioni demografiche.  

A causa della forte immigrazione dall’Ucraina, la popolazione è già salita a circa 84 milioni quest’anno. Così,  se  il tasso di natalità e l’aspettativa di vita rimangono agli attuali livelli (con una fecondità quasi costante a 1,5 figli per donna e una speranza di vita alla nascita di 81 anni) l’immigrazione netta diventerà un fattore decisivo per lo sviluppo della popolazione. Come del resto è stato  già preventivato dal governo giallo-rosso-verde, che fin dall’inizio di quest’anno ha calcolato che la Germania avrà bisogno di 400mila immigrati l’anno per continuare a crescere.       

Tre gli scenari possibili, delineati dallo Statistische Bundesamt a partire dal 2023:  

  • Immigrazione netta bassa: con un afflusso in media di 180.000 persone l’anno, la popolazione scenderebbe a 75 milioni nel 2070.
  • Immigrazione netta media: con una media di 290.000 persone all’anno, raggiungerebbe 85 milioni di persone entro il 2031 e scenderebbe a 83 milioni entro il 2070.
  • Immigrazione netta elevata: con una media di 400.000 nuovi arrivi ogni anno, la popolazione raggiungerebbe i 90 milioni.

Ma si tratta di proiezioni demografiche, formulate in base a diverse ipotesi,  non di previsioni.

L’età media delle persone in Germania, nel 2021, è di 45 anni: cinque anni in più rispetto al 1990. Secondo lo Statistische Bundesamt, il numero di pensionati aumenterà di circa quattro milioni. Ed  entro la metà del  prossimo decennio il totale dei pensionati in Germania potrebbe salire a   20 milioni.

Aumenterà, pertanto, anche il numero di persone con più di 80 anni. E allo stesso tempo crescerà probabilmente il bisogno di cure.

Entro la metà del prossimo decennio, i baby boomer (quelli nati grosso modo intorno agli anni Cinquanta) entreranno nella fascia di età degli ultraottantenni.

Tra il 2050 e il 2060, potrebbero vivere in Germania dai  sette ai dieci milioni di persone molto anziane. A est, dove la popolazione è già molto più anziana che a ovest, la loro percentuale crescerà dal 10 al 17% entro la fine del prossimo decennio.

La pandemia del Covid sta facendo crollare l’aspettativa di vita. L’amento del tasso di mortalità che ha provocato sta ancora avendo un’incidenza sullo sviluppo demografico: l’aspettativa di vita media in Germania è diminuita per due anni consecutivi, quando il paese già non versava in una condizione migliore di altri.

Tuttavia, secondo le più recenti proiezioni statistiche, dovrebbe aumentare  di nuovo rapidamente, almeno fino al livello pre-crisi. L’aspettativa di vita media per gli uomini è attualmente di 78,5 anni e per le donne di circa 83 anni. Secondo i calcoli, nel 2070 l’aspettativa di vita media delle donne potrebbe arrivare fino a 90 anni.

Condividi su:

Posts Carousel

Latest Posts

Top Authors

Most Commented

Featured Videos

Che tempo fa



Condividi su: